Luzzago1975srl
Commerciante

Devi effettuare l'accesso prima poter inviare messaggi

Accedi

Suzuki Suzuki GT 750 Water Cooled

  • Pubblicato il in  Suzuki
  • 54
Descrizione

Esemplare stupendo ed ottimamente conservato in ogni dettaglio. La prima Suzuki costruita a raffreddamento ad acqua con motore 2 tempi. Azzurro metallizzato con pregiate rifiniture sportive bianche sul serbatoio.

Percorsi poco più di 10.000 chilometri nell’arco di cinquant’anni. Anno di immatricolazione 1972, targhe di seconda immatricolazione Varese con libretto a pagine dell’epoca. Possiede attestato ASI. Solamente tre proprietari precedenti.

Storia del modello e curiosità

La Suzuki GT 750 è una motocicletta di tipo stradale costruita dalla casa giapponese Suzuki, in produzione dal 1971 al 1977.

Il contesto L’enorme successo di vendite della “CB 750 Four” che in un solo anno aveva conquistato i mercati statunitense ed europeo, surclassando la concorrenza dei prodotti inglesi e italiani di Norton, Triumph, BSA e Moto Guzzi, convinse e costrinse le altre case nipponiche ad accelerare i tempi di realizzazione delle loro future maximoto da contrapporre alla quadricilindrica della Honda.

Nel 1969 la citata Honda CB 750 Four e la Kawasaki 500 H1 rappresentavano le due grandi novità che spopolavano sul mercato mondiale. Per la Suzuki si trattava di scegliere tra il propulsore a 2 tempi, di semplice ed economica costruzione e notevole potenza, ma penalizzato da fenomeni di surriscaldamento nell’uso prolungato e da alti consumi, e il propulsore a 4 tempi, resistente e parco nei consumi, ma complesso e costoso nella costruzione.

La “GT 750” Nonostante il raffreddamento a liquido fosse l’innovazione maggiormente commentata, in quanto ben visibile, la finezza tecnica più significativa è rappresentata dall’originale sistema di lubrificazione separata, denominato CCI (Cylinder and Crankshaft Injection), che tramite una rete di diffusori alimentati in pressione da una pompa a portata variabile, lubrifica costantemente sia il gruppo pistone-cilindro-biella, sia i 4 cuscinetti di banco, riuscendo a ottimizzare la lubrificazione degli organi meccanici e, contemporaneamente, a diminuire in modo significativo la fumosità di scarico. Sempre con quest’ultimo scopo e per ottimizzare i consumi, la Suzuki aveva adottato l’originale sistema SRIS (Suzuki Recycle Injection System) che consente una migliore combustione dei residui giacenti nella parte inferiore delle camere di manovella. Nel complesso, la riduzione dei consumi apparve di modesta entità rispetto alla concorrenza “duetempistica”, ma la fumosità di scarico risultò molto simile a quella di un motore a 4 tempi.

Specifiche
Anno * 1972
Coloreazzurro
Cilindrata-
Alimentazione Benzina
Vendo / Compro Vendo
Iscrizione Registro ASI * No
Tipo certificato -
Targa-
Numero certificato-